Migranti, Cpr e cauzioni: dove sbaglia il governo

Migranti, Cpr e cauzioni: dove sbaglia il governo
29 de sep. de 2023 · 21m 5s

Questa settimana il dibattito politico italiano si è concentrato ancora un volta sull’immigrazione. Di recente il governo di Giorgia Meloni ha approvato due decreti-legge con nuove norme per contenere, nelle...

mostra más
Questa settimana il dibattito politico italiano si è concentrato ancora un volta sull’immigrazione. Di recente il governo di Giorgia Meloni ha approvato due decreti-legge con nuove norme per contenere, nelle intenzioni dell’esecutivo, l’arrivo di migranti sulle coste italiane.
Per esempio si è discusso molto di una cauzione di 5 mila euro che il governo potrà chiedere ai migranti per non essere trattenuti in specifici centri. Ma è vero che questa misura “ce l’ha chiesta l’Europa”? Il governo ha anche aumentato il numero di giorni in cui un migrante può rimanere nei centri di permanenza per i rimpatri, meglio noti con la sigla “Cpr”. Siamo sicuri che più un migrante sta dentro a un Cpr, più aumentano le probabilità che venga rimpatriato nel suo Paese di origine?
Per finire, abbiamo spiegato il motivo per cui la tesi del “pull factor” ripetuta da Meloni in questi giorni non è affidabile, e perché i migranti che arrivano dalla Tunisia prendono i barconi e non gli aerei o i traghetti.
Seguiteci sui nostri siti Pagella Politica e Facta sui nostri profili Facebook, Instagram, Twitter, Telegram e TikTok.
Episodio scritto da Carlo Canepa e Davide Leo e prodotto da Jessica Mariana Masucci

Link Utili
La cauzione da 5 mila euro per i migranti “ce la chiede” l’Europa?
Più giorni trascorsi nei Cpr, meno rimpatri
Perché i migranti dalla Tunisia prendono i barconi e non gli aerei o i traghetti
Il governo continua a ripetere senza prove la tesi del pull factor
Meloni sbaglia: il traffico di migranti vale meno di quello della droga

CREDIT BRANI
“Right on target” di Lemonmusicstudio
“Sport fashion rock” di ComaStudio

CREDIT FOTO: ANSA
mostra menos
Información
Autor Pagella Politica
Página web -
Etiquetas

Parece que no tienes ningún episodio activo

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Actual

Parece que no tienes ningún episodio en cola

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Siguiente

Portada del episodio Portada del episodio

Cuánto silencio hay aquí...

¡Es hora de descubrir nuevos episodios!

Descubre
Tu librería
Busca