Portada del podcast

La fabbrica della realtà

  • Visioni - Tutta la verità vi prego su Minerva, il primo LLM davvero italiano

    24 ABR. 2024 · È nata una nuova intelligenza artificiale generativa e, questa volta, è “madrelingua” Italiana: si chiama Minerva, come la divinità romana della lealtà e della saggezza, ed è la prima famiglia di Large Language Model (cioè di quelle IA come ad esempio ChatGPT di OpenAI)  il cui addestramento è avvenuto da zero su contenuti in lingua italiana, utilizzando (per iniziare) 500 miliardi di parole. In questa decima puntata de La Fabbrica Della Realtà - che inaugura il ciclo di interviste “Visioni” - Alessio Jacona incontra Roberto Navigli, “papà” di Minerva e leader del gruppo di ricerca Sapienza NLP (Natural Language Processing), un team di talenti che ha sviluppato la nuova famiglia di LLM nell’ambito del Future Artificial Intelligence Research (FAIR), il progetto triennale di ricerca guidato dal CNR che realizza la strategia nazionale sull’intelligenza artificiale grazie ai fondi PNRR. Trenta minuti di chiacchierata informale e densa di contenuti, durante la quale Navigli spiega con passione coinvolgente come nasce, cos’è e come funziona questo nuovo LLM, ma soprattutto perché è assolutamente fondamentale che oggi l’Italia sviluppi la propria versione di tecnologie come questa.
    32m 45s
  • Se l’IA diventa più intelligente di noi

    12 ABR. 2024 · L’intelligenza artificiale supererà gli esseri umani? Se questa eventualità sembra ormai essere una certezza per molti scienziati, imprenditori e ricercatori, non c’è tuttavia accordo su quando ciò dovrebbe accadere: già nel 2025 come dice Elon Musk, non nuovo alle previsioni di grande effetto che poi però non si rivelano sbagliate? Oppure non prima del 2032 come preconizza Geoffrey Hinton, lo scienziato considerato tra i padri dell’apprendimento automatico? Annunci sensazionali a parte, è già tempo di riflettere su come potrebbero cambiare le nostre vite con l’avvento dell’AGI, l’Artificial General Intelligence capace di eguagliarci e poi superarci in tutto, ma anche e soprattutto di come gestire l’evoluzione esponenziale del progresso tecnologico per metterla al servizio dell’umanità. Ne parlano Massimo Sebastiani e Alessio Jacona nella 9 puntata de "La Fabbrica della Realtà".
    33m 12s
  • I robot sono veramente tra noi

    16 MAR. 2024 · Non è più fantascienza (vintage come ‘Io e caterina’ o aggiornata come ‘Io, robot’: fate voi): grazie all’Intelligenza artificiale di OpenAI, i robot sono veramente tra noi. Capiscono le richieste e le eseguono e hanno una manualità straordinariamente sviluppata. Paura eh? Gli editori intanto reagiscono in modi diversi ai rischi e alle opportunità dell’Intelligenza artificiale: dopo la causa del New York Times contro OpenAI, Le Monde e il gruppo editoriale spagnolo Prisa Media si accordano con l’azienda di Sam Altman per dare l’accesso ai loro contenuti.
    27m 29s
  • Con l’intelligenza artificiale dalla sceneggiatura al video

    23 FEB. 2024 · Mentre ChatGpt sbarella e dice cose incomprensibili, l’IA fa un altro passo verso un futuro pieno di incognite: basterà scrivere un testo con delle indicazioni precise per vederlo trasformato in un video. Quale sarà la prossima frontiera? Chi si porrà (e come) il problema dei limiti e delle regole? Ne parliamo nel podcast ANSA con Alessio Jacona.
    21m 25s
  • Dalla ‘telepatia’ di Neuralink alla voce di Biden: meraviglie e minacce (non necessariamente in quest’ordine) della tecnologia

    3 FEB. 2024 · C’è chi vuole connettere il nostro cervello direttamente con l’intelligenza artificiale, chi la usa per ingannare gli elettori e chi per attaccare frontalmente Taylor Swift. Nella sesta puntata de la “Fabbrica della Realtà” (hashtag #FdR), il podcast di ANSA dedicato all’IA, Massimo Sebastiani e Alessio Jacona raccontano di come l’azienda Neuralink abbia impiantato un chip nel cervello di un paziente tetraplegico per connetterlo ora a un pc e poi, un domani lontano, direttamente all’IA. Poi dell’ultimo deepfake (contenuto falso creato con l’IA) per inquinare le elezioni: la voce clonata del presidente Biden che invitava i democratici a non votare alle primarie. Quindi chiudono con il caso dei deepfake sessualmente espliciti creati a danno della popstar Taylor Swift e pubblicati sul social X, dove un esercito di fan si è mosso in sua difesa mentre la piattaforma falliva nel bloccare i contenuti inappropriati.
    27m 6s
  • L’IA per tutti (che lo si voglia o no)

    19 ENE. 2024 · L’IA generativa sarà negli smartphone più di prima e meglio di prima, facilitando le nostre azioni quotidiane tra cui purtroppo anche la modifica delle immagini; poi ce la porteremo in tasca non solo con il telefono, ma con nuovi dispositivi dedicati come il Rabbit R1, che non solo dialoga ma fa letteralmente delle cose per noi. E intanto Sam Altman da un lato va al World Economic Forum per mettere in guardia sui rischi dell’IA, dall’altro fa un accordo con l’esercito americano per l’utilizzo di GPT-4 nello sviluppo di nuove armi. E il fondatore di Microsoft, Bill Gates, viene a Roma per essere ricevuto dalla Presidente del Consiglio Meloni e dal Presidente della Repubblica Mattarella. Di questo e di altro parlano Massimo Sebastiani, caporedattore centrale, e Alessio Jacona, curatore dell’Osservatorio Intelligenza Artificiale
    26m 57s
  • Umani vs IA generativa: la battaglia per il futuro della creatività

    5 ENE. 2024 · Dietro ogni grande intelligenza artificiale generativa c’è il talento di milioni di persone in carne ed ossa, il lavoro di illustratori, fumettisti, musicisti, architetti, scrittori, game designer, giornalisti e creativi di ogni genere. Sistemi di IA come Dall-e, Midjourney, Stable Diffusion, e poi ora anche GPT-4 o Gemini sono oggi capaci di creare testi e immagini da una semplice descrizione testuale - o prompt - perché sono stati addestrati utilizzando milioni di opere che l’umanità ha prodotto nei secoli. Sulla carta, potrebbe (e dovrebbe) essere uno splendido esempio di alleanza tra esseri umani e macchine, dove l’IA generativa trae forza dalla nostra creatività per poi mettersi al suo servizio, moltiplicandola. Invece no. Invece sta accadendo esattamente il contrario: il training delle principali IA generative è stato fatto su milioni di immagini coperte da copyright, foto private e altro materiale sensibile senza alcun consenso da parte dei legittimi proprietari. Le intelligenze artificiali così addestrate vengono utilizzate per offrire servizi che fanno diretta concorrenza agli umani copiandone lo stile e le idee, per generare contenuti magari di qualità inferiore (almeno per ora), ma ad una velocità e in quantità ineguagliabili. Così non stupisce se, insieme ai contenuti prodotti con le IA generative, nel 2023 si sono moltiplicate anche le cause per violazione dei diritti d’autore intentate contro le tech company come OpenAI e Stability AI da artisti, scrittori, da agenzie fotografiche e persino da una grande testata giornalistica come il New York Times. In questo nuovo approfondimento de “La Fabbrica della Realtà”, il podcast di ANSA dedicato ai temi dell'Intelligenza artificiale, Alessio Jacona racconta cosa si cela dietro le prime battaglie di una guerra che è solo all’inizio, ma dalle cui sorti dipende che tipo di umanità potremmo diventare: aumentata oppure sostituita dall’intelligenza artificiale. Intervengono: - Lorenzo Ceccotti, in arte LRNZ, artista visuale e fumettista di fama internazionale, tra i principali promotori di EGAIR, la European Guild for Artificial Intelligence Regulation. - Ernesto Belisario, avvocato esperto di diritto delle tecnologie e di innovazione nella Pubblica Amministrazione. Le musiche di questa puntata: 1) Chris Zabriskie - CGI Snake; 2) Gianluca Sgalambro - Hundred millions dancing bats; 3) Gianluca Sgalambro - prayers; 4) Chris Zabriskie - The Life and Death of a Certain K. Zabriskie, Patriarch; 5) Kirk Osamayo - Going In; fonte FreeMusicArchive.org
    23m 9s
  • IA generativa, quali rischi per la democrazia?

    21 DIC. 2023 · L’intelligenza artificiale può essere utilizzata per manipolare i cittadini e orientare le loro scelte politiche? Oltre ai deep fake, i contenuti falsi creati ad arte per screditare i personaggi politici o diffondere bufale, quali sono gli altri usi dell’IA generativa che potenzialmente possono inquinare il normale svolgimento del processo democratico? E poi, ancora: i modelli di IA sono affidabili e sicuri, oppure sono molto più fragili e manipolabili di quanto pensiamo, e c’è il rischio che qualcuno possa pilotarli per assecondare una specifica agenda politica? In questo primo approfondimento de “La Fabbrica della Realtà”, il podcast di ANSA dedicato all’intelligenza artificiale, Alessio Jacona, curatore dell’Osservatorio IA, parla delle sfide che l’IA generativa pone ai paesi democratici con il 2024 ormai alle porte, quando si voterà in 76 paesi e sarà chiamato alle urne circa il 51% della popolazione mondiale. Interviene Maria Rosario Taddeo, professoressa di Digital Ethics and Defence Technologies presso l’Università di Oxford. Per i contributi audio e le musiche di questa puntata: Keir Starmer delivers speech on the economy, Guardian News (youtube); Everything Tastes Different, The Companionship of Isolation di Brylie Christopher Oxley. Day Bird, Mell’s Paradise, Night Owl di Broke for free; Prayers, Hundred millions dancing bats di Gianluca Sgalambro. Fonte FreeMusicArchive.org
    14m 11s
  • Dall’Ai Act al linguaggio delle balene

    19 DIC. 2023 · L’Europa arriva ancora prima e in un campo delicato e controverso: è sua la prima regolamentazione di una nuova tecnologia che è stata anche il caso dell’anno, l’intelligenza artificiale. In cosa consiste? Sarà efficace? Ne parliamo con Alessio Jacona, giornalista esperto di tecnologia e coordinatore dell’Osservatorio Intelligenza Artificiale si ANSA.it.
    31m 17s
  • Cosa c'è dietro la soap opera su Sam Altman e Chat Gpt

    19 DIC. 2023 · A un anno dal lancio di Chat Gpt, il destino rocambolesco del suo papà, Sam Altman, prima cacciato dalla sua stessa azienda poi corteggiato da Microsoft e infine ripreso da OpenAI, ha conquistato per più giorni le prime pagine dei giornali di tutto il mondo. Cosa c'è dietro questo interesse per una vicenda societaria e per una tecnologia che resta ancora, per la stragrande maggioranza delle persone, piuttosto oscura? Un podcast di Massimo Sebastiani e Alessio Jacona
    24m 1s
Il podcast che racconta come cambia il mondo nell’era dell’intelligenza artificiale generativa. Nel bene e nel male.
Contactos
Información
Autor ANSA Voice
Categorías Noticias
Página web -
Email ansavoicepodcast@ansa.it

Parece que no tienes ningún episodio activo

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Actual

Parece que no tienes ningún episodio en cola

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Siguiente

Portada del episodio Portada del episodio

Cuánto silencio hay aquí...

¡Es hora de descubrir nuevos episodios!

Descubre
Tu librería
Busca