• AUTOSCIAMANO

    5 ENE. 2024 · Ultimo episodio. Esito finale. Scopriamo che cosa si diventa.
    15m 59s
  • Quando si spiega l'inspiegabile

    3 ENE. 2024 · Le conoscenze che abbiamo colto fino adesso sono utili ad accompagnarci alla nuova persona che saremo. Però, proprio a causa di ciò, si può diventare critici con la persona che si era fino a questo momento... E contro chi non è ancora giunto a questi livelli di consapevolezza. Invece di diventare uno strumento di tale consapevolezza. Allo stesso modo, non si può raggiungere la conoscenza se si copia come ha fatto qualcun altro. Perché si seguirebbe il percorso che è ideale per quella persona specifica dalla quale si sta copiando. Non per noi. Ecco perché sono fondamentali le intuizioni. Ma per riuscire in ciò, bisogna fidarsi di sé e questo è possibile se si è onesti con sé stessi...
    15m 52s
  • Vivere con e senza coscienza

    1 ENE. 2024 · Ci si accorge che si è, innanzitutto, una coscienza, e poi che si è tutti l'unica coscienza universale che si vorrebbe rintracciare attraverso percorsi psicologici o spirituali... La coscienza universale si può manifestare in questo mondo tramite me. Ma una persona può anche vivere senza tale connessione: senza coscienza. Sta a noi permettere le condizioni perché essa sia ospitata e agente in noi. Ciò ha a che fare con la consapevolezza, e qui entra in gioco il nostro lavoro su di noi. Quindi, tutti siamo predisposti a raggiungere i livelli più alti di coscienza, come i più bassi. In piena libertà.
    13m 49s
  • La coscienza prodotta o produttrice

    29 DIC. 2023 · Analizziamo come funziona il cervello, dato che abbiamo con costanza trattato la coscienza. Ciò perché si ha l'abitudine di vedere le attività mentali come strettamente collegate a quelle del cervello. In realtà, non vi è alcuna prova di tale collegamento. Forse il pensiero è autonomo rispetto alla parte fisica? Domande simili, sono gli stessi scienziati e medici a porsele. Dobbiamo notare che ci sono testimonianze di persone che erano coscienti anche in condizioni di totale assenza di attività cerebrale. E se allora il cervello servisse a qualcos'altro? Di certo, la coscienza esiste a prescindere dal cervello e, quindi, dal corpo. Rimarremmo coscienti indipendentemente da quello che ci succede; o meglio, che succede al nostro corpo.
    12m 44s
  • L'indefinibile che sta dietro al definito

    27 DIC. 2023 · Comprendiamo meglio perché si è provato a spiegare la realtà come una illusione. Per capirsi, usiamo il paragone tra un oggetto e l'ombra che proietta. Quale sarebbe la vera realtà? Lo sono entrambe, ma una è solo una proiezione dell'altra. L'esistenza terrena è un modo per poter sperimentare entrambe le esperienze. E così cogliere la Verità. Questo è il vero senso di quel che si intende per "fusione". Nella nostra diretta esperienza, quindi, c'è tale fusione. Materia e spirito sono facce della medesima medaglia... In ogni cosa che si fa e in ogni incontro, si è anche in presenza dello spirito.
    18m 8s
  • L'inevitabilità dell'amore

    25 DIC. 2023 · Ogni elemento in questa realtà è in reciprocità con un secondo. Mettere a fuoco questa inevitabile relazione è mettere a fuoco come è e come funziona questa realtà. E pure noi stessi. Ed è impossibile anche evitare la relazione con quanto sta dietro a tutto ciò che funge da "sfondo". Questo è l'assoluto considerato fino ad adesso... Le relazioni permettono non solo i contatti tra gli elementi, ma la loro trasformazione (che ne sarebbe, appunto, la diretta conseguenza). La maggiore relazione e quindi la maggiore trasformazione avviene tramite l'amore. Quest'ultimo, allora, non è da vedersi come un mero sentimento. Osserviamolo meglio, nel profondo. Difatti, notiamo che trasformazione equivale non solo a cambiamento ma, conseguentemente, alla creazione. Come avviene la trasformazione? E, pertanto, come posso creare?
    12m 16s
  • Il sé è l'unico maestro per... sé

    22 DIC. 2023 · Lo scopo dell'incarnazione su questa terra è lo svincolarsi dalla incarnazione stessa. Proprio come lo scopo di un un ponte è quello di essere oltrepassato. Vedere tali similitudini e contraddizioni è tipico nell'abitante della vera realtà. Egli non si opporrà, ma amerà ogni evento. Dietro a tali contraddizioni, infatti, vi è la vera realtà. E così dietro a tutti i nomi e a tutte le forme... Questo viaggio, difatti, ti porterà oltre alle forme e ai nomi e definizioni che potresti (causalmente) avere. A questo punto, fidarsi delle proprie intuizioni è seguire il percorso ideale per sé. Proprio perché ci si rivolge a questa parte divina... Seguire maestri è utile quando ci si accorge che non sono sufficienti. La verità si raggiunge esclusivamente da soli.
    11m 59s
  • Il tesoro

    20 DIC. 2023 · Il "tesoro" è la metafora per indicare qualcosa di inestimabile e sconvolgente. Ovvero, la Verità e la conoscenza piena della propria coscienza. Tale tesoro, abbiamo visto che non sarà rinvenibile davvero in questa realtà. Neppure analizzando il proprio passato. Il passato, come il presente, sono dettagli che mutano e che sono arbitrari. Dovremmo immaginare la vita come una spedizione alla ricerca di un tesoro. Così, ci si focalizzerebbe solo su quello, sul tesoro. Senza distrarsi su tutto il resto, che a quel punto acquisirebbe un valore ridimensionato. Concentrarsi su simili dettagli, significa fermarsi a metà strada. Qualsiasi cosa, anche se giudicata importantissima, sarebbe solo una tappa intermedia, in confronto al tesoro...
    14m 41s
  • Rispondere alla domanda "chi sono?"

    18 DIC. 2023 · Siamo giunti ad avvicinarci come non mai all'assoluto, all'infinito, all'eterno, all'ineffabile. Ora ci possiamo anche accorgere di... esserlo. Scopriamo, così, che non possiamo in verità dire di essere Dio. Perché quando finalmente lo saremo, sapremo di non essere nient'altro, dato che Dio equivale a quell'infinito (unità e totalità)... Non ci sarebbero, cioè, punti diversi (esterni) per poterlo vedere o scoprire... Allora, la coscienza di una persona equivale a quella di Dio. Che è appunto l'unica e universale. E' andando a fondo della mia coscienza, che potrò raggiungere simili sviluppi. E non allontanandomene o cercando all'esterno da me.
    18m 1s
  • Vedere la separazione per vedere l'unione

    15 DIC. 2023 · Rendersi conto della separazione aiuterà ad accorgersi che tutto è invece unione. Siccome realizziamo di essere coscienti per mezzo dei pensieri e ragionamenti, ci viene spontaneo poi identificarci con la mente. Ma la mente è uno strumento come qualsiasi altro. Sarebbe paragonabile a un identificarsi con le proprie gambe quando ci si accorge di poter... camminare. Noi siamo la coscienza, tutto il resto sono strumenti che la coscienza adopera per manifestarsi e fare esperienze. Al di là del corpo fisico, mentale, emozionale... vi è una parte che è oltre a tutto ciò e che è quindi oltre i limiti di questi corpi. La nostra parte divina, universale... l'unica coscienza. Diventare coscienti di sé, conoscere il proprio vero sé equivale a diventare coscienti di tale unicità e globalità. La meditazione è un processo che favorisce il capacitarsi di tutto questo.
    11m 57s

Ti è mai capitato di affrontare percorsi di crescita spirituale, approfondimenti religiosi, terapie... ma alla fine avvertire comunque che ti manchi un pezzo? Anch'io ero in questa situazione e mi...

mostra más
Ti è mai capitato di affrontare percorsi di crescita spirituale, approfondimenti religiosi, terapie... ma alla fine avvertire comunque che ti manchi un pezzo?
Anch'io ero in questa situazione e mi pareva impossibile incontrare davvero me stesso. E raggiungere una piena felicità. Malgrado il mio impegno, la mia apertura mentale e la mia curiosità... Ecco la mia storia.
O almeno fino a quando mi sono accorto quanto la creatività poteva traghettarmi al di là di tutte le conoscenze che potevo mai acquisire. Fidandomi così delle mie intuizioni, invece che solo di quel che leggo sui libri o che mi dicono gli altri.
...Una possibilità per raggiungere la verità su di me e sul mondo che ci circonda.
Credi che stia esagerando? Secondo te come avrei potuto raggiungere qualcosa che andasse oltre la mia immaginazione se mi fossi basato solo su quel che avevo già visto e sperimentato?
Conoscere il vero sé non è finalizzato a chissà quale particolare salto nella tua vita, perché quando vi giungerai ti renderai conto che non devi saltare, fare o andare da qualche parte. Perché se sei pienamente te stesso, cosa ti potrebbe mancare? Di cosa avresti bisogno?
Scopri anche tu cosa si intende per vita creativa, ma nei panni di artista... della tua vita...

Questo podcast è una rielaborazione del mio libro dove potrai trovare maggiori approfondimenti e scoperte: "Vangelo Pratico" di Enzo Comin, pubblicato dalla Casa Editrice Anima Edizioni. Però, non ti aspettere che io ti dica cosa troverai alla fine del viaggio, perché se ognuno troverà sé stesso, allora per ognuno sarà un'esperienza unica...

Ci incontriamo con un nuovo episodio ogni Lunedì, Mercoledì e Venerdì...
https://linktr.ee/enzo.comin
mostra menos
Contactos
Información

Parece que no tienes ningún episodio activo

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Actual

Parece que no tienes ningún episodio en cola

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Siguiente

Portada del episodio Portada del episodio

Cuánto silencio hay aquí...

¡Es hora de descubrir nuevos episodios!

Descubre
Tu librería
Busca