3' grezzi Ep. 655 Poche lucertole sul marciapiede

3' grezzi Ep. 655 Poche lucertole sul marciapiede
17 de oct. de 2023 · 3m

Strano il modo che abbiamo di ricordare gli eventi del passato: alcuni, molto vicini, li sentiamo invece lontanissimi. TRASCRIZIONE [ENG translation below] L'altro giorno non mi ricordo adesso come ci...

mostra más
Strano il modo che abbiamo di ricordare gli eventi del passato: alcuni, molto vicini, li sentiamo invece lontanissimi.

TRASCRIZIONE [ENG translation below]

L'altro giorno non mi ricordo adesso come ci siamo arrivati però con degli amici stavamo parlando del periodo del lockdown, di come abbiamo vissuto quegli anni. Sono anni molto vicini al momento in cui sto parlando, stiamo parlando di 2 o 3 anni fa, eppure tutte le persone che erano lì con me avevano la mia stessa sensazione che si parlasse di un tempo molto lontano, molto remoto, come se fosse accaduto dieci, venti anni fa.

E mi sono messo adesso a pensare alle cose che sono accadute dieci, venti, 30 anni fa, e a come si viveva quando ero molto giovane, a come ci si relazionava tra le persone senza i cellulari, ad esempio quando si doveva uscire tra amiche, ci si metteva d'accordo, e niente, dovevi andare all'appuntamento perché non potevi avvertire, sto arrivando più tardi, ho cambiato idea, non ho più voglia di venire, perché a una certa ora ci si incontrava e basta, non ci si poteva sentire mentre si era fuori, e se si voleva vedere qualcuno bisognava conoscere questa persona e mettersi d'accordo con questa persona, non è che si potesse vedere, ah vediamo un po' su Facebook dove è stata, se è in vacanza oppure se è tornata, e quando si voleva parlare con qualcuno ci si telefonava.

È strano, ma questi ricordi mi sembrano più vicini alla mia realtà di oggi, anche se sono molto diversi per modalità di rapporti tra le persone, eppure i ricordi di quando ero ragazzina, di quando trascorrevo le ore al telefono, dell'invenzione della prolunga del telefono che portò il telefono nella mia stanzetta, mi sembrano più vicini degli anni molto, molto, molto più recenti del lockdown, quando non si poteva uscire, non... sì eravamo chiusi nelle case, avevo difficoltà perché non si camminava più, ogni tanto mi torna in mente, da qualche tempo, l'immagine delle tantissime lucertole che si vedevano sul marciapiede. Io ricordo che portavo la spesa a mia mamma e una di queste stradine qua dove abito io, nel mio quartiere, in uno spazio di una decina di metri avrò visto boh, sei, sette lucertole, e di come abbia pensato in quel momento, sono qua perché non c'è nessuno per strada hanno riguadagnato il terreno, torneranno a sparire quando tutto questo finirà.

E in effetti non ci sono più tante lucertole sul marciapiede.

TRANSLATION
The other day, I don't remember how, we got there however with some friends we were talking about the lockdown period, and how we lived through those years. Those are years very close to the time I'm now, we are talking about 2 or 3 years ago, and yet all the people who were there with me had the same feeling as me that we were talking about a time very far away, very remote, as if it happened ten, twenty years ago.

And I got to thinking now about things that happened ten, twenty, thirty years ago, and how people lived when I was very young, how people related to each other without cell phones, for example, when you wanted to go out with friends, you would make arrangements, and well, you had to go on the date because you couldn't warn, I'm coming later, I changed my mind, I don't want to come anymore, because, at a certain time, you would just meet, you couldn't hear each other while you were out, and if you wanted to see someone you had to know this person and make an arrangement with this person, it's not like you could see, ah let's see a little bit on Facebook where she's been, if she's on vacation or if she's back, and when you wanted to talk to someone you would phone each other.

It's strange, but these memories seem closer to my reality today, even though they are very different in terms of the way people relate to each other, and yet the memories of when I was a little girl, of spending hours on the telephone, of the invention of the telephone extension cord that brought the telephone into my little room, seem closer to me than the much, much, much more recent years of the lockdown, when you couldn't go out, you couldn't ... yes we were locked in houses, I had difficulty because you couldn't walk anymore, every now and then I am reminded, for some time, of the image of the many, many lizards that you could see on the sidewalk. I remember carrying groceries to my mom, and one of these little streets here where I live, in my neighbourhood, in a space of about ten meters I must have seen IDK, six, seven lizards, and how I thought at that moment, they are here because there is no one on the street they have regained the ground, they will come back and disappear when this is over.

And indeed there are not so many lizards on the sidewalk anymore.
mostra menos
Información
Autor M. Cristina Marras
Página web -
Etiquetas

Parece que no tienes ningún episodio activo

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Actual

Portada del podcast

Parece que no tienes ningún episodio en cola

Echa un ojo al catálogo de Spreaker para descubrir nuevos contenidos.

Siguiente

Portada del episodio Portada del episodio

Cuánto silencio hay aquí...

¡Es hora de descubrir nuevos episodios!

Descubre
Tu librería
Busca